Per il Primo Premio Letterario Le Commari abbiamo ricevuto oltre 200 manoscritti.

Vogliamo ringraziare tutti i partecipanti per aver creduto nella nostra, seppur neonata, casa editrice.

Ci rammarica comunicare che, per la raccolta di racconti, purtroppo, non è stato trovato quello che ci aspettavamo, quindi non è stato decretato nessun vincitore. Così come per i racconti singoli, non è stato raggiunto il numero minimo necessario (sei) per la pubblicazione in antologia.

 

La giuria del Premio Letterario

 

Carlo Boumis, insegnante di letteratura italiana e latina in un liceo a Roma. Amante della montagna, della musica. Si è dedicato alla poesia della prima metà del Novecento. Editor della casa editrice Le Commari. A ottobre è uscito il suo primo romanzo, Scheria, edito da Le Commari Edizioni.

 

Alessandro Mauro scrive per mestiere da quasi trent’anni. Ha pubblicato centinaia di articoli su testate a diffusione nazionale. Ha curato rassegne cinematografiche e un festival di cortometraggi. E’ anche revisore di testi e si occupa di prodotti editoriali. Nel 2016 ha pubblicato, per Exòrma, Se Roma è fatta a scale. Nel 2019, per Augh, ha pubblicato Basilio. Racconti di gioventù assoluta.

 

Umberto Magni è Architetto, velista e scrittore. Nipote dell’amatissimo Luigi Magni: grande regista, sceneggiatore e scrittore. Ha pubblicato per Bordeaux Magna come Magni – Storie di 100 ricette di casa mia; sempre per Bordeaux, ha pubblicato Mo’ te racconto Roma – curiosità e leggende della città eterna in undici itinerari.

 

La rosa dei tre candidati alla vittoria:

 

Come polvere nella polvere di Vittorio Picciaccio

Il nido del gallo cedrone di Samantha Falciatore

Microrotore 12 di Andrea Romano

 

 

Comunichiamo che il vincitore del Primo Premio Letterario Le Commari è il romanzo

 

Come polvere nella polvere di Vittorio Picciaccio

 

Motivazione:

Per una narrazione che esprime al tempo stesso forza, garbo e cura dei dettagli. Per l’appropriatezza e la credibilità dei dialoghi. Per la precisione con cui l’autore ricostruisce un ambiente verosimile benché immaginario.

Per l’armonia con la quale riesce a tenere insieme gli umani e gli spazi in cui si muovono, rendendo così foresta, villaggio, fiume – e umani stessi – teatro e interpreti di una rappresentazione che attinge nutrimento e senso da un luogo preciso, ma offre pure un respiro con dentro qualcosa di universale.

Per la scommessa di aggiungere pagine alla lunga storia, anche italiana, della narrativa che ha per ambiente l’America Latina; per la capacità di far coabitare le radici, il senso di appartenenza a una comunità e a una cultura, con la suggestione di un altrove che è al tempo stesso minaccia e seduzione…

 

Menzione speciale va alla classe VB della scuola primaria Istituto Comprensivo “Fiorentino” di Montalbano Jonico Matera.

 

Per aver narrato, nei loro racconti, l’ambiente, la natura, mostrando consapevolezza e, assoluta certezza, che per avere un pianeta accogliente bisogna cominciare a difenderlo e a prendersene cura sin da subito.

Per questo, in accordo con la giuria del concorso, Le Commari ha deciso di premiarli inviando, ad ogni bambino e alla loro maestra Anna Lombardi, il libro L’enigma dell’ermellino di C.C. Omell edito da Le Commari.

 

 

Buona scrittura a tutti e arrivederci

 

 

 

 

BANDO DEL CONCORSO

PRIMO PREMIO LETTERARIO

LE COMMARI

DI

NARRATIVA, RACCONTI E RACCOLTA DI RACCONTI

La casa editrice Le Commari Edizioni, in collaborazione con la rivista “Tablet Roma” e l’Associazione Culturale “MeravigliARTE” annuncia la Prima Edizione del Premio di narrativa per opere inedite.

Una giuria composta da scrittori, valuterà i manoscritti che arriveranno entro e non oltre 30 settembre 2020.

I premi saranno due per la sezione Raccolta di Racconti e Romanzi e consisteranno in pubblicazioni cartacee a completo carico della casa editrice.

Per la sezione Racconti, verranno selezionati almeno 6 racconti, il premio sarà la pubblicazione in un’Antologia a completo carico della casa editrice.

Siamo NO EAP e non chiederemo all’autore di acquistare copie.

In data 15 gennaio 2021 verranno comunicati i nomi dei vincitori. Ne daremo notizia sul sito e sui canali social e media. I vincitori verranno contattati qualche giorno prima.

Bando

Si concorre inviando un’opera inedita di narrativa in lingua italiana: romanzo, racconto o raccolta di racconti. In un’ottica internazionale si può partecipare con opere in lingua straniera, accompagnate da traduzione.

Non sono ammesse opere che inneggino alla violenza, al razzismo o qualunque altro riferimento che possa turbare la sensibilità delle persone.

Per la sezione RACCONTI, la lunghezza non dovrà superare le centocinquantamila battute, spazi inclusi.

Per la sezione RACCOLTA DI RACCONTI non ci sarà limite di lunghezza.

Per la sezione ROMANZI, la lunghezza minima sarà dalle duecentomila battute.

Sarà ammessa la partecipazione con una sola opera. Specificare se è già stata pubblicata in self publishing o se si hanno contratti in essere con case editrici.

Il manoscritto dovrà essere accompagnato da una breve sinossi, all’interno dovete narrare i fatti salienti. È gradita una sinossi chiara, non lasciando in sospeso la trama per la presenza, nel manoscritto, di un finale a sorpresa. Se c’è un colpo di scena, dovrete specificare in modo esplicito di cosa si tratta.

Il testo dovrà essere scritto in caratteri ben leggibili.

  • Formato: A4
  • Carattere di scrittura : Times New Roman
  • Dimensione carattere: 12
  • Interlinea 2
  • Allineamento: giustificato

Si prega inoltre di inserire i numeri di pagina e un indice in caso di raccolte di racconti.

Dovrà essere allegata una nota biografica contenente anche partecipazioni a concorsi; dovrete anche specificare se possedete i diritti sull’opera presentata.

Sulla prima pagina dovrete inserire i vostri dati personali: nome, cognome, indirizzo di posta elettronica e recapito telefonico.
Inoltre dovete indicare il titolo e il numero di battute dell’opera (spazi inclusi) e una brevissima frase (due righe) d’impatto che descriva la vostra opera. Se un’opera è stata depositata alla SIAE, deve esserne data anche comunicazione nel corpo della mail.

Il concorrente dovrà riportare, dopo i dati personali, la seguente dichiarazione: i testi sono originali e di mia personale produzione.

Partecipando al Premio accetto integralmente le clausole del regolamento del bando e autorizzo all’uso dei dati personali.
Il concorrente si impegna a non divulgare l’opera fino al termine del concorso.

** I dati dei concorrenti saranno trattati solo nell’ambito dell’iniziativa e saranno alienati quando non più necessari alla gestione del Premio, nel rispetto della legge sulla Privacy (dlg 196/2003, dlg 101/2010, Regolamento europeo 679/2016).

Carica il tuo manoscritto, il tuo racconto o la tua raccolta di racconti



    Carica il tuo manoscritto in PDF

    E se fosse il libro che tutti stanno aspettando!

    Invia il tuo manoscritto a Le Commari Edizioni, magari verrà pubblicato

    Condividi con i tuoi amici